Bando di Concorso PDF Stampa E-mail

Art 1
E’ bandito un Concorso per titoli tra gli studenti delle scuole Medie Superiori e degli studenti universitari i cui familiari coresidenti con i primi siano Soci della IPACEM Soc. Coop. alla data del 28.06.2010.

Art 2
Gli studenti per poter concorrere all’assegnazione delle Borse di Studio dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

Se trattasi di studenti frequentanti le Scuole Medie Superiori

  • Aver conseguito nell’anno precedente la presentazione della domanda una media di voti pari o superiore a 8/10.

Se trattasi di studenti Universitari

  • Aver conseguito nell’anno accademico precedente la presentazione della domanda una media pari a 28/30;
  • Di essere in regola con gli esami (detto requisito dovrà essere certificato (dalle segreterie universitarie);
  • Aver conseguito il diploma di laurea triennale o quinquennale nell’anno accademico precedente la presentazione della domanda con una votazione non inferiore a 100/110.

Art 3
I singoli candidati dovranno far pervenire la domanda redatta in carta semplice con qualsiasi mezzo entro le ore 17 del 30 settembre 2010 pena esclusione, alla sede della “IPACEM Soc Coop Via Pastore n° 6 92100 Agrigento”. La domanda dovrà essere corredata dai seguenti documenti:

  1. Dichiarazione del familiare che è socio della Ipacem Soc Coop.
  2. Attestato o documento rilasciato dalla scuola presso cui si è frequentato il corso di studi da cui risulti la media dei voti.
  3. Attestato rilasciato dall’università presso cui si è iscritti da cui risulti la media dei voti o il voto di laurea 
  4. Copia di un documento di riconoscimento
  5. Codice fiscale
  6. Consenso da parte del candidato, in forma scritta al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Legs. 196/2003 . Le domande che perverranno oltre il termine prescritto, oppure corredate da  una documentazione incompleta, non verranno prese in considerazione.

Art 4
La graduatoria verrà elaborata da un comitato composta da:

  1. Presidente del Consiglio di Ammnistrazione della Ipacem o suo delegato.
  2. Vice presidente della Ipacem Soc. Coop.
  3. Rappresentanti del mondo scolastico individuati dal consiglio di Amministrazione.

Il comitato sarà composto da 5 a 9 persone e verrà coordinato dal Presidente della Ipacem o da un suo delegato, per l’espletamento degli incombenti.
Il Comitato può nominare un Segretario anche esterno ad esso.

Art 5
Ad ogni nucleo familiare non può essere assegnata più di una borsa di studio.

Art 6
Ogni eventuale contestazione dovrà essere redatta in forma scritta e fatta pervenire con qualsiasi mezzo, presso la sede sociale della Ipacem soc. coop. Via Pastore n° 6 – 92100 Agrigento, con qualsiasi mezzo entro sette giorni dalla pubblicazione sull’albo della Cooperativa dei nominativi di coloro che sono diventati vincitori. Il comitato previsto dall’art. 5 emetterà dopo i necessari accertamenti del caso, un verdetto inappellabile sulla contestazione in questione.

Art 7
L’importo della borsa di studio erogato da Ipacem Soc Coop. e di € 1.000 per gli studenti delle scuole superiori, di € 2.000 per gli studenti universitari, di € 3.000 per gli studenti che hanno conseguito la laurea triennale, di € 5.000 per gli studenti che hanno conseguito la laurea quinquennale(importi al lordo) Detto importo sarà frazionato in caso di vincitori pari merito.
La Ipacem si riserva la facoltà  a suo insindacabile giudizio di aumentare sia il numero delle borse di studio che l’importo delle medesime, ovvero in caso di un numero di vincitori inferiore al numero programmato, di accantonare l’importo per il bando relativo all’anno successivo.

Art 8
Il presente bando verrà affisso presso la sede sociale della Ipacem entro 30 giorni dalla scadenza per la presentazione delle domande.
E’ facoltà del Consiglio di amministrazione predisporre altri mezzi informativi.

Art 9
La partecipazione al concorso comporta l’implicita accettazione di quanto contenuto nel presente bando.

Art 10
Il Consiglio di amministrazione della IPACEM dopo le delibere degli organi, relativi alle somme disponibili può anno dopo anno predisporre un nuovo bando per gli anni scolastici successivi al 2010/2011 .
E’ data facoltà al Consiglio di amministrazione di destinare le risorse necessarie per istituire nuove borse di studio negli anni scolastici.